Il sorgere del servizio di soccorso alpino in Alto Adige negli anni '50 come parte integrante del Alpenverein di Brunico (l'Associazione Alpina Tedesca) è strettamente collegato al primo corso di formazione per soccorso alpino svoltosi nel Tirolo del Nord. Il corso tenuto nel Zillertal, presso il Rifugio Berliner, da Sebastian (Wastl) Mariner é dedicato soprattutto all'istruzione ed al perfezionamento dei metodi e delle tecniche di salvataggio ed alla loro unificazione. Tra i noti partecipanti al corso di soccorso alpino vi erano nientemeno che  i fratelli Bernhard e Norbert Feil, Toni Bachmann, Hans Frisch, Günther Niederkofler, Sepp Gartner, Paul Andres, Pepi Corradini e Franz Selm.

L'unificazione di tecniche e metodi di soccorso in tutto l'arco alpino è quindi stata consolidata grazie a tale iniziativa, seguendo assiduamente il motto "Lo stesso metodo, la stessa tecnica, gli stessi mezzi" e nel corso dei decenni tali tecniche sono state ulteriormente perfezionate. Il soccorso alpino nei decenni è diventata un'istituzione fissa, che oggigiorno assume importanza vitale  dedicandosi nei mesi estivi al soccorso in alta montagna nonché durante il periodo invernale al servizio di soccorso valanghe.

 

http://www.bergrettung.it/

TPL_BEEZ2_ADDITIONAL_INFORMATION